In ambito cosmetico, questo concetto si traduce nella scelta di prodotti con imballaggi ecologici – come vetro, carta o alluminio – privi di materie prime inquinanti e formulati con ingredienti “green”; il passo successivo è rappresentato dai cosmetici solidi, che coniugano tutte queste caratteristiche con ulteriori vantaggi.

Meno acqua: si calcola che circa l’80% della formulazione di un tradizionale shampoo liquido sia costituito da acqua; allo stesso modo, i classici packaging in bottiglia sprecano una quantità enorme di risorse idriche specialmente in fase di produzione. I cosmetici solidi risolvono il problema perché non contengono acqua: secondo i dati più recenti, la sola produzione e vendita di shampoo solidi, a livello globale, evita lo spreco di 1.350.000 litri d’acqua all’anno.

Meno (o zero!) plastica: i brand che producono cosmetici solidi rispondono alle richieste di un mercato sempre più attento alla “questione plastica”, uno dei più grossi problemi ambientali dei nostri giorni. Basti pensare che ogni anno nel mondo si producono 400 milioni di tonnellate di plastica, delle quali 8 milioni finiscono negli oceani di tutto il mondo. I cosmetici solidi, invece, vengono venduti all’interno di confezioni eco-friendly in cartone, alluminio o vetro, o addirittura senza packaging.

Praticità: i cosmetici solidi sono piccoli, leggeri e compatti, il che li rende facili da trasportare e più pratici in viaggio, specialmente se ci si sposta in aereo.

Formulazioni “green”: anche se non è una regola, il più delle volte le formulazioni di questi cosmetici sono eco-compatibili, in linea con il concetto di sostenibilità che rappresentano. In più, non è raro che i cosmetici solidi siano anche vegani: il motivo è legato alla tendenza a offrire ai consumatori (non necessariamente vegani) prodotti che rimandino al concetto di animal free e cruelty free. Sono soprattutto i giovani a trainare questo mercato, che secondo gli esperti raggiungerà un valore di 20,8 miliardi di dollari entro il 2025, proprio per la ricerca di cosmetici che rispondano all’esigenza di un impatto etico e ambientale ridotto, unita all’impiego di ingredienti considerati sicuri – nonché benefici – per il consumatore.